Counting Hands from one to five, isolated over white background

1. Come la maggior parte degli esemplari di specie umana, ho dieci dita.

2. Due anni fa, mentre tutta emozionata mi accingevo a fare il mio primo pesto fatto in casa con quello che da queste parti chiamiamo il blender a immersione, ci ho quasi lasciato un dito. Proprio li, tra il pinolo e la fogliolina di basilico incastrata.

3. Da allora, ho nove dita funzionanti. E un indice scemo. Che pero’ grazie alle magie della chirurgia, quasi sembra normale. Certo e’ che questo episodio mi ha fatto riflettere molto sull’importanza di avere tutte e dieci le dita funzionanti.

4. La vita e’ complicata.

5. Per semplificarla – e per la grande gioia dei miei amici e conoscenti – mi ritrovo spesso a snocciolare liste.

6. Di solito le liste sono da dieci. Come il numero delle dita delle mani. Non so esattamente perche’. Per la maggior parte va cosi. Sara’ qualcosa programmato nel mio cervello che non riesce a processare piu’ di dieci informazioni diverse alla volta.

7. Come sapete, vivo a New York da un innominabile numero di anni (dal 2007).

8. New York e’ complicata.

9. Per semplificare New York, e per avvalermi delle mie adorate liste – e anche, sempre, per la gioia di amici e conoscenti – ho inventato il NewYorkalogo. Perche’ diciamocela tutta: chi ha tempo di leggere fior fiori di articoli su cosa fare, vedere, vivere e sperimentare a New York? Datemi una Top Ten e siamo a posto.

10. NewYorkalogo e’ il mio modo di spiegarvi New York per quartieri, dieci punti alla volta, e usando tutte le dita delle mani. Si, anche quello scemo.


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /web/htdocs/www.inewyork.it/home/wordpress/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273