Come tutti sanno New York e’ un mix culturale molto variegato. Camminando per le strade della City si incontrano persone di tutte le razze e colori. Tuttavia, nel pentolone di popoli ho subito notato divisioni nette e curiose. Basta prendere la metropolitana per rendersene conto subito. Qualsiasi linea in Manhattan ha una percentuale di passeggeri bianca elevata, che declina rapidamente appena si va nel Bronx, nel Queens o a Brooklyn. La linea F o 6 e’ sempre ricca di asiatici, mentre sopra Central Park gli Ispanici la fanno da padrone.

Ora, utilizzando i dati provenienti dal censo del 2000, Eric Fisher ha realizzato una mappa di New York City divisa per etnie colorando la City di pallini rossi (ad indicare i bianchi), blu (persone di colore), verde (asiatici) e arancione (ispanici). Ogni pallino indica 25 persone. I risultati sono chiari e scontati: a Manhattan ci sono quasi esclusivamente bianchi, gli asiatici si trovano prevalentemente in Chinatown e nel Queens, le persone di colore abitano i quartieri di Harlem e Brooklyn orientale e gli ispanici lower Manhattan, Harlem e il Queens.

Sebbene New York sia da sempre una citta’ molto tollerante, questa mappa indica quanto il processo di integrazione sia solo all’inizio!

Elaborazione by Eric Fisher via Flickr.

Altri Articoli:

1 Comment on New York City: un melting pot poco amalgamato!

  1. Iki86
    21 settembre 2010 at 13:42 (7 anni ago)

    che strano!! sembra proprio che ogni etnia si sia ritagliata delle zone apposta per vivere…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *